Main Menu

Le mille qualità di questi piccoli organismi e i loro utilizzi

Pulire in modo green con i Microrganismi Effettivi

Le recenti indagini dell’Ispra sullo stato delle acque italiane hanno rivelato che l’uso di pesticidi e diserbanti nelle nostre campagne sta distruggendo il nostro ecosistema.

Come consumatori, attraverso le nostre scelte possiamo decidere di contribuire a questo tipo di inquinamento chimico delle nostre acque e di conseguenza dei nostri terreni, del nostro cibo e del nostro corpo, oppure possiamo cambiare le cose, cercando di ridurre al minimo il nostro impatto sull’ambiente.

Da qualche tempo ormai sono stati “riscoperti” i microrganismi effettivi per la loro efficacia in diversi settori, uno dei quali è quello della pulizia. I microrganismi effettivi sono stati studiati negli anni ’80 in Giappone, proprio come alternativa alle sostanze chimiche utilizzate in agricoltura, grazie al lavoro e alle ricerche del Dottor Teruo Higa.

Da allora molte aziende in Italia e all’estero si sono impegnate per capire come rendere efficaci i probiotici per un uso quotidiano e casalingo, che fosse quindi alla portata di tutti.

Sul mercato esistono moltissime marche che propongono delle soluzioni suddivise nelle diverse aree della casa: pulizia cucina, anticalcare, bagno, muffa, tessuti, etc..

Il funzionamento di questi microrganismi è quanto di più naturale esista: sono batteri non patogeni che sin dall’antichità vengono utilizzati per via delle loro proprietà antiossidanti e igenizzanti.

Solitamente quelli attualmente presenti in commercio sono costituiti da batteri dell’acido lattico, del lievito e della fotosintesi.

I microrganismi quando utilizzati per le pulizie vanno a creare un ambiente sfavorevole alla riproduzione di batteri patogeni dannosi, rendendo predominanti i microrganismi rigenerativi, ma senza eliminare i batteri “buoni” come invece accade utilizzando la candeggina; inoltre questi prodotti sono sicuri per la pelle e per l’uomo in generale, ipoallergici e non inquinano.

Una bella serie di vantaggi, ma funzionano davvero?

Le testimonianze raccolte sul web e la mia esperienza personale suggeriscono che questi prodotti sono davvero efficaci e possono costituire una valida alternativa ai prodotti chimici per la pulizia della casa, per il bucato, per la cura  dell’orto e non solo.

Tra qualche settimana – dal 9 al 12 settembre – a Bologna si svolgerà la fiera Sana, all’interno della quale vi saranno anche diversi stand che proporranno i microrganismi, rispondendo a domande e fornendo delle dimostrazioni pratiche.

Ancora una volta la natura sembra avere le risposte per rimediare ai danni dell’uomo: forse varrebbe la pena provare a dare fiducia a qualcosa che esiste da molto prima di noi e che continuerà ad esistere anche dopo se continueremo con questi comportamenti autodistruttivi.

cleaning-532409_1920






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*