Main Menu

Il sangue e l’inchiostro a Levico la presentazione

Venerdì 23 settembre, ore 20.30 presso la Sala del Consiglio a Levico Terme sarà presentato il libro di Roberto Corradini “il sangue e l’inchiostro”.

Siamo tra la fine dell’Ottocento e i primi trent’anni del Novecento.

Enrico e Giovanni sono due fratelli di Trento, nati sudditi austriaci ma di madrelingua italiana.

Per i primi vent’anni della loro vita, condividono gli affetti familiari, i giochi con i coetanei e le compagnie giovanili; frequentano assieme la scuola elementare, la chiesa e l’oratorio; lavorano, gomito a gomito, presso la falegnameria del padre.

Nel 1891, spinto più dallo spirito di avventura che dalla necessità, Giovanni lascia la casa paterna per emigrare dapprima in Brasile e poi negli Stati Uniti.

Sebbene separati dall’oceano Atlantico e benché molto diversi per temperamento ed inclinazioni professionali, i due fratelli vogliono però mantenersi in contatto, coltivando la speranza di riabbracciarsi di nuovo.

Confidando sempre nell’incerto e intermittente servizio postale di allora, si scrivono per più di quarant’anni. Riescono così a trasformare il loro rapporto di sangue in un appassionato rapporto d’inchiostro che riserverà al lettore non poche sorprese.

È un romanzo in forma epistolare, i cui 12 capitoli sono costituiti da altrettante lettere. Spiega l’autore: “Non sono lettere autentiche, non sono uscite da qualche archivio o cassetto familiare, non sono state semplicemente rivedute e corrette. Le mie fonti non sono scritte, ma soltanto orali. Racconto storie private (a volte liete, a volte drammatiche) raccolte a voce da più testimoni…”

Roberto Corradini: nato a Trento, laureato in Sociologia. Ha lavorato dal 1974 al 1975 come Assistente Istruttore presso l’ex Piccola Opera di Levico, un’esperienza lavorativa che lo ha formato professionalmente e interiormente. Ha dedicato la maggior parte della sua vita all’insegnamento presso varie Scuole trentine ad indirizzo professionale: nella Valle di Primiero, poi ad Arco, Tione e Trento. “Il sangue e l’inchiostro” è il suo primo romanzo.

Francesco Filippi: laureato in Filosofia e Scienze Storiche. Attualmente lavora per Deina e si occupa di progetti di formazione della cittadinanza. Collabora con la Fondazione Museo storico del Trentino. È autore di manuali di storia per studenti della Scuole secondarie di Primo e Secondo Grado.

 






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*