Main Menu

Buffon: le squadre italiane si scansano. Volano gli stracci tra Juventus e Gazzetta dello Sport

Alle volte non serve l’analisi nè la critica, basta sedersi in poltrona e ridere o piangere se preferite. Oggi c’è stato un botta e risposta tra la Gazzetta dello Sport e la Juventus riguardo un articolo su alcune dichiarazioni di Buffon apparso nell’edizione odierna del quotidiano sportivo nazionale per eccellenza.

L’articolo incriminato è questo. Potete leggerlo integralmente nella nostra foto allegata.

Qui la risposta della Juventus in un comunicato ufficiale.

Prontissima la contro-replica della rosea. Tutto confermato.

Non saremo noi a dire chi ha detto la verità perché non lo sappiamo. Quello che è possibile analizzare è la solita non-competitività del campionato italiano e il suo sitema clientelare. Inoltre c’è un doppio piano di scontro. Il mercato calcistico e quello dell’editoria.

Le altre squadre si scansano? Possibile.

Il mercato calcistico interno, così come il campionato, è di dominio torinese. Non vogliamo fare dietrologia ma i numeri sono lì a parlare. Gli italiani più forti sono della Juventus o da essa controllati in altre squadre dove giocano in prestito o in comproprietà. Qual è il rovescio della medaglia? Dominare troppo in patria porta a una scarsa consistenza in Europa.

Buffon ha detto veramente quelle parole? Si riferiva a un dominio psicologico o ad atteggiamenti passivi volontari delle altre squadre? In ogni caso, da qualunque parte si voglia guardare, siamo al teatrino dell’assurdo.

Questo è per dire in che paese siamo, in che sistema, in che tipo di organizzazione sportiva e parliamo di quella che la fa da padrona coi suoi miliardi di euro di giro di affari: il calcio.

La polemica è tra il più autorevole e venduto giornale d’Italia e la più potente squadra calcistica che raccoglie circa la metà del tifo. E’ anche vero, infatti, che per anni la famiglia Agnelli ha detenuto quote della Gazzetta dello Sport per poi andarsene da Rcs. I giornalisti hanno accusato la famiglia di aver soltanto spolpato la RCS e di averla gestita male con enormi danni di immagine.

Qui un riassunto della vicenda.

In pratica volano gli stracci e la polemica dell’articolo di Buffon è soltanto l’ultima puntata.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*