Main Menu

Circoscrizione Gardolo: inedificabilità terreni Spini, accolte 25 richieste

Nuova serata di consiglio circoscrizionale lunedì 20 marzo a Gardolo.

I temi trattati nella riunione sono stati quelli dell’annosa questione delle problematiche relative a via Quattro Novembre  e le richieste di inedificabilità dei terreni produttivi di Spini  inseriti come varianti nel PRG .

Presenti il vicesindaco, assessore  Biasiolli, Stezzer e i funzionari  Sartori e Cattani di Trentino Trasporti  per rispondere alle richieste del Gruppo Lega Nord  che già nel 2010 aveva raccolto circa duecento firme  di residenti della via per dotarla di un trasporto pubblico attivo in ambi i sensi di marcia .

L’ex consigliere comunale Carmine Ragozzino  portava  inoltre al Presidente Campestrini circa 180 nuove firme di residenti per implementare provvedimenti volti all’aumento della sicurezza nella via oggi fin troppo trafficata .

A fronte della richiesta del consigliere Bruno Avi , sostenuta anche dal consigliere Alessandro Frontuto ( PD) di attivare un percorso di autobus in entrambi i sensi di marcia , l’assessore Biasiolli e gli inviati di Trentino Trasporti , hanno raccolto tutti i dati forniti ponendo tuttavia l’accento sulle esigenze di economia dell’ Azienda e del Comune.

L’Azienda infatti tempo addietro è stata costretta ad operare tagli per un ammontare di 1.5 milioni di euro, pari a 300 mila chilometri di trasporto pubblico , equivalenti a ben sette linee di autobus  e a detta dei loro esperti ,tagli peraltro abbastanza indolori per l’utenza ma che ad ogni modo hanno in un certo senso penalizzato la via Quattro Novembre che non essendo direttamente inserita  sulla rotatoria Bermax  a nord e sulla via G. Marconi a sud, non risulterebbe abbastanza attrattiva da giustificare una deviazione di percorso che comporterebbe un aumento di circa sei minuti sulla percorrenza del tratto attualmente esistente sulla via Bolzano .

Sono state anche ricordate le vecchie proposte di sdoppiamento della linea 7 con una corsa all’ora e all’istituzione di una circolare con  mini autobus Pollicino che tuttavia non ha mai riscosso molto successo .

Delle 30 richieste di inedificabilità  dei proprietari di terreni produttivi di Spini , il Comune ne ha potute accogliere per motivi tecnici 25  che riguardano quattro lotti edificabili che torneranno così allo stato di terreno agricolo .

«Il voto che è stato espresso in modo unanime a favore delle variazioni è segno evidente che la minoranza al di la degli “ atti dovuti “  pone sempre anzitutto tutte le legittime volontà dei cittadini» afferma il capogruppo della Lega Nord Spinelli






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*