Main Menu

Campania: buone notizie per i disabili che avranno un Garante “dedicato”

Buone notizie per i disabili della Campania che avranno un Garante “dedicato”. Era ora, finalmente siamo arrivati a questo punto di svolta importante a cui anche le altre regioni, Trentino in testa, dovrebbero omologarsi. Questa del garante dedicato è una figura importantissima. Infatti, si parla spesso di garante dei minori, garante dei detenuti, garante della privacy ecc.

C’è stato il via libera del Consiglio regionale della Campania a una variazione del Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2017/2019 e sono stati stanziati 7 milioni di euro di cui 3 milioni sono destinati al trasporto scolastico.

E un via libera pure al testo di legge per l’istituzione del garante dei disabili. Il Garante regionale dei disabili è una figura che deve assicurare il rispetto per l’autonomia e la dignità degli stessi e promuovere programmi che devono favorire l’accessibilità all’istruzione e all’accessibilità.

Ma non solo, questa figura deve anche promuovere degli interventi per togliere di mezzo tutte le barriere comunicative e architettoniche che sono ancora presenti. Quindi, la prima Regione in Italia ad avere la figura istituzionale del Garante dei disabili sarà proprio la Campania.

Il presidente della Commissione Bilancio Francesco Picarone (Pd) dice che “Questa variazione di Bilancio servirà per attivare le risorse per il trasporto disabili e l’assistenza specialistica”. Lucia Fortini, assessore alle Politiche sociali, afferma che “Con l’inizio dell’anno scolastico si pone il problema del trasporto dei ragazzi con disabilità, una competenza che le Regioni hanno ereditato dalle Province, quindi la variazione di bilancio è finalizzata a questo scopo”. E noi siamo proprio contenti di sentire tutto questo interesse nei confronti dei ragazzi disabili che necessitano di trasporti per raggiungere gli edifici scolastici.

Tornando al Garante dei disabili, tema che ci interessa molto, Stefano Graziano consigliere del Pd ha affermato che: “Oggi si conclude un iter caratterizzato principalmente dall’ascolto delle associazioni che, superando anche criticità iniziali, hanno dato un contributo fondamentale al testo arrivato in aula. Non è stato un percorso facile perché come tutti sanno affrontare questo tema significa fare i conti con storie di diritti negati, con inefficienze burocratiche, con carenze di fondi o, peggio, con l’indifferenza dei singoli che si considerano normali o degli enti preposti.

Abbiamo pensato ad un garante che non sia isolato dalle altre realtà che operano in Campania e sul territorio nazionale. Un garante che non si limiti ad essere uno sfogatoio o un raccoglitore di Cahiers de doleances ma che possa Agire concretamente per rimuovere quegli ostacoli all’integrazione di tutti.

Credo che sia una legge all’avanguardia perché affronta il tema delle barriere quotidiane allargando l’orizzonte anche a quelle comunicative, dunque non solo barriere architettoniche che troppi enti fingono di ignorare non adempiendo agli obblighi di legge, fissati, ormai, più di qualche decennio fa”.

Come detto più volte la disabilità va monitorata. Ci sono ancora troppe discriminazioni che provengono da più parti, anche dalle istituzioni, proprio quelle che dovrebbero salvaguardare le persone disabili.

Un garante che non si limiti ad essere uno sfogatoio o un raccoglitore di Cahiers de doleances ma che possa agire concretamente per rimuovere quegli ostacoli all’integrazione di tutti”.






One Comment to Campania: buone notizie per i disabili che avranno un Garante “dedicato”

  1. Altre notizie ha detto:

    […] Campania: buone notizie per i disabili che avranno un Garante … (la voce del trentino) […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*