Main Menu

Seguirà le anime di 5 parrocchie.

In duemila per salutare il nuovo parroco di Cristo Re.

Presentato ieri in maniera ufficiale alla comunità del rione di Cristo re Don Mauro Leonardelli, il nuovo parroco in carica dal 1° ottobre 2017. A memoria non si vedeva così tanta gente nella chiesa di Cristo Re dagli anni 70, quando a dire messa era un certo Don «Torta» Avi.

Quasi duemila le persone, provenienti da tutte le 5 parrocchie, molte delle quali poi si sono fermate anche al rinfresco offerto dai volontari della parrocchia e dalle numerose famiglie del rione hanno preso il nuovo insediamento del parroco. A presenziare alla prima messa di Don Mauro Leonardelli c’era anche il sindaco Alessandro Andreatta che ha salutato il nuovo parroco con un grande augurio per un buon lavoro.

Il nuovo parroco insieme a Don Francesco Viganò, i collaboratori e le suore avrà il compito di seguire le anime dei rioni di Cristo Re, Madonna della Pace, La Vela, Piedicastello e i Solteri. In totale circa 20 mila persone che vivono oggi lo stesso contesto pastorale.

«Due per ventimila», sembra il titolo di un film che narra di sfide impossibili, in effetti il rapporto è davvero impari. Ma come riportato sul giornalino della parrocchia «Dimensioni parrocchiali» la comunità lotterà per invertire questo slogan e farlo diventare «ventimila per due». È questo il saluto e l’augurio di una comunità che vuole crescere e che ai due nuovi pastori augura con forza: «Benvenuti, nuovi compagni di viaggio»

«O saremo capaci di metterci in gioco in prima persona, – spiegano le comunità di Cristo Re, Madonna della Pace, La Vela, Piedicastello e Solteri – ognuno con i nostri talenti, a servizio di questa comunità, difendendo i valori alti di cittadinanza di solidarietà e fratellanza evangelica, altrimenti non avremmo un futuro».

Don Mauro Leonardelli, 46 anni nativo di Coredo, è stato per 9 anni un punto di riferimento per tutta l’Alta Valle di Non. Un parroco da record che ha seguito quindici parrocchie e due comunità, Vasio e Seio, su un territorio vasto come l’intera Alta valle di Non.

Parroco estremamente attivo e giovanile è sempre in movimento con la sua Skoda Rapid e con il suo cellulare che squilla continuamente. Ad affiancare don Mauro, come vicario, sarà Don Francesco Viganò ordinato sacerdote lo scorso 24 giugno. Don Francesco ha ricevuto anche il mandato del vescovo Lauro Tisi per la pastorale giovanile della zona di Trento.

 






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*