Main Menu

Suoni universitari 2017: ecco l’ospite della serata finale

La serata finale della tredicesima edizione del concorso musicale avrà come ospite il rapper torinese Willie Peyote (Guglielmo Bruno, classe 1985).

Il 6 dicembre l’artista si esibirà al Teatro Sanbàpolis a distanza di due mesi dall’uscita del suo album Sindrome di Tôret, il cui titolo nasce dalla combinazione tra la sindrome di Tourette (un disordine neurologico caratterizzato da tic motori e del suono più o meno costanti e più o meno cronici, ben rappresentata dal film di P. Werner, ‘La mia fedele compagna’: https://www.youtube.com/watch?v=Fir1aZjaBKo) e il Tôret, tipica fontanella a forma di toro a Torino (vedi foto).

Questo disco, definito dalla critica “un album ironico e intelligente il cui tema centrale è la deriva della libertà d’espressione che ha portato oggi, nell’era dei social network, a grandi paradossi e contraddizioni” (https://www.lascimmiapensa.com/2017/10/19/la-liberta-despressione-per-willie-peyote-recensione-sindrome-di-toret/), è entrato direttamente all’ottavo posto della Top 10 della Classifica FIMI/Gfk degli album più venduti in Italia.

La musica e le rime per raccontare i limiti della comunicazione, stravolta dallo sviluppo della tecnologia.

Un artista a metà tra il rapper e il cantautore, che con la sua penna e la sua voce fotografa in modo acuto e a volte ironico la realtà in cui viviamo, le tendenze e i vizi della nostra società.

Le iscrizioni a Suoni Universitari, organizzato dall’Opera Universitaria di Trento in collaborazione con UNITiN, UDU, Servizio Cultura, Turismo e Politiche giovanili del Comune di Trento, Centro Musica e il Centro Servizi Culturali S. Chiara, scadranno il 25 ottobre e devono essere effettuate online sul sito www.operauni.tn.it compilando il form in ogni sua parte.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*