Main Menu

380 atleti al via della settima edizione

Atletica, domenica il cross di Levico. In palio la maglia azzurra agli Europei

Conto alla rovescia finito per il cross di Levico 2017 che è giunto alla settima edizione, ancora una volta organizzato dal GS Valsugana Trentino. Ai nastri di partenza 380 atleti in lotta per la gara che vale la maglia azzurra, ovvero la possibilità di essere selezionati tra i membri della squadra italiana agli Europei del 10 dicembre in Slovacchia. 

Dalle ore 9 appuntamento al parco che circonda il lago di Levico dove gli atleti si sfideranno probabilmente su un percorso reso pesante dalle piogge che sono previste dal bollettino meteo, ambiente classico per la corsa campestre. Naturalmente previsto anche the caldo per corroborare i presenti. Tra gli 8 e i 10 km la distanza da coprire percorrendo più volte il giro del tracciato che misura circa 900 metri.

Da tutta Italia affluiranno in Valsugana 80 società di atletica, la più lontana proveniente da Bari. In città grande richiesta di camere agli alberghi per partecipare alla manifestazione podistica. In totale 650 persone affolleranno il parco del lago durante la mattinata di domenica 5 novembre.

Nelle categorie allievi junior attesa la sfida per il successo tra Nadia Battocletti e Ilaria Fantinel che sono già state entrambe maglie azzurre quest’anno.

Per le categorie assolute, tra gli uomini si contenderanno il podio Giuseppe Gerratana e Michele Fontana dell’aeronautica, e Paolo Zanatta e Pietro Riva delle Fiamme Oro. Fra le donne Isabel Mattuzzi del Quercia Rovereto, Costanza Martinetti del Cus Perugia, Valeria Roffino delle Fiamme Azzurre

Il cross di Levico è la prima delle tre prove di qualificazione agli Europei. Le prossime due saranno il cross della Carsolina a Trieste (12 novembre) e il cross Valbusone ad Ancona (26 novembre).

Per i vincitori previsto un premio in denaro, mentre ci sarà un premio di partecipazione per tutti gli altri atleti. L’anno scorso si impose Bamoussa nella gara maschile, mentre Oggioni conquistò la prova femminile.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*