Main Menu

Una nuova mensa da 100 posti alle scuole medie Bresadola

L’edificio ex Università popolare trentina è ubicato in via al Torrione 2 ed attualmente ospita diverse funzioni, così suddivise: a piano rialzato la sede della scuola materna Torrione; a primo piano la sede dell’asilo nido Torrione; a secondo piano il Centro genitori bambini e la lavanderia con stenditoio dell’asilo nido; a terzo piano sedi di associazioni.

Il quarto piano è stato recentemente ristrutturato al fine di realizzare un open space di circa 400 metri quadri.

La Giunta Comunale di Trento ha disposto la destinazione a sede di attività scolastiche nell’ambito della riduzione della spesa per locazioni.

A seguito di un’attenta ricognizione tra i vari comparti scolastici del centro città, è emersa la necessità di dotare le Medie “G. Bresadola”, ospitate nell’edificio confinante ad ovest, di una nuova mensa e di alcuni laboratori per l’insegnamento della musica. Attualmente l’Istituto utilizza come mensa quella della scuola primaria “Crispi” in via Pavoni ed è privo di aule speciali che possano soddisfare la nuova proposta didattica vocata all’uso degli strumenti musicali ed al canto.

Per quanto riguarda la mensa, visti i numeri dell’utenza, entro l’anno scolastico 2018/2019 la Scuola inserirà negli orari scolastici un ulteriore rientro pomeridiano e questo fatto non consentirà di poter condividere la mensa della scuola “Crispi” con altre utenze, poiché già congestionata dall’elevato numero di fruitori.

Una mensa “esclusiva”, ubicata nelle immediate vicinanze, seppur di capienza limitata fino a 100 utenti, consentirà di poter gestire gli alunni che la utilizzano in modo più sicuro e pratico, senza trasferimenti in massa che presumono maggiore impiego di personale per il loro controllo e commistione con utenti di altri Istituti.

Il progetto prevede di realizzare:

– cinque aule laboratorio per l’insegnamento della musica sul lato sud con adeguati servizi igienici. Le nuove aule saranno suddivise fra loro con pareti in cartongesso ad esecuzione fonoassorbente, cioè con l’utilizzo di un maggior numero di lastre per garantire massa assorbente. Per assicurare la migliore fonoassorbenza, le porte di ingresso alle aule saranno del tipo a taglio acustico e le parti vetrate saranno dotate di tendaggi del tipo pesante (velluto);
– la mensa sul lato nord, di circa 250 metri quadri; sarà dotata di spazio distribuzione pasti e lavaggio stoviglie e potrà ospitare fino a 100 persone per turno;
– una nuova scala interna di collegamento (previa demolizione di quella attuale) dei piani sul lato ovest, con dimensioni adeguate alla funzione di via di fuga così da poterla definire come tale ed annoverarla tra le possibili vie di fuga per l’utenza della mensa e dei laboratori e così rivedere in modo organico le vie di fuga dell’edificio.
Il progetto esecutivo dell’opera ha stimato un costo complessivo di 245mila euro. I lavori partiranno in aprile per conludersi con l’inizio della scuola a settembre 2018.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*