Main Menu

Insegnanti di Sostegno: è previsto un risarcimento quando il docente di sostegno subisce danni?

Può capitare che gli insegnanti di sostegno che, in quanto tali, si occupano quotidianamente di alunni ‘difficili’, non solo disabili fisicamente ma anche mentalmente, possono subire degli infortuni sul lavoro.

Come il caso di una docente di sostegno in gravidanza che ha perso il proprio bambino dopo essere stata morsa dall’alunno che seguiva. La domanda, a questo punto, sorge spontanea: è previsto un risarcimento quando il docente di sostegno subisce danni?

Innanzitutto, al pari di tutti gli altri lavoratori, anche gli insegnanti godono di una copertura assicurativa, a condizione che insegnino attività motoria, esercitazioni pratiche o, per l’appunto, siano insegnati di sostegno.

L’attività di sostegno, infatti, come delineata dall‘art. 13, commi 5 e 6 della legge n. 104/1992, comporta un rischio legato non solo alle modalità di svolgimento dell’insegnamento ma anche alle condizioni psicofisiche dell’alunno affidato alle cure dell’insegnante di sostegno.

Inoltre, come si apprende dal blog biancosulnero.blogspot.com, “le insegnanti di sostegno in gravidanza vanno tutelate e, in base alla normativa sui lavori a rischio – D.L. 151 del 2001 – hanno diritto ad avere assegnati alunni che non presentano problemi di questo tipo“.

Nel caso di cui si è scritto all’inizio di quest’articolo, quindi, la responsabilità è del dirigente. In linea generale, comunque, è importante sapere che i docenti di sostegno hanno la copertura assicurativa adeguata all’incarico svolto.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*