Main Menu

Tranquilla Valle di Cembra, per noi, #SeiUnica – di Michael Moser

Siamo molto delusi e amareggiati in seguito alla bocciatura dell’ordine del giorno presentato dal nostro coordinatore politico (il consigliere provinciale Claudio Cia) mirato ad impegnare la Giunta ad attivare e sostenere l’iter necessario all’inserimento della Valle di Cembra nella lista dei siti patrimonio dell’Unesco specie in seguito alle dichiarazioni dell’assessore alle infrastrutture e all’ambiente Mauro Gilmozzi che ha affermato che la Valle di Cembra non sarebbe abbastanza “unica” e che quindi sarebbe inutile, a suo dire, avviare un iter per poi vederselo bocciare.

A nostro dire, invece, (e anche secondo le oltre mille persone che hanno firmato la petizione online) la Valle di Cembra con i suoi 708 chilometri di muretti a secco, i suoi terrazzamenti vitati (che non saranno certo unici ma rappresentano da molti anni il Trentino a tutte le fiere di settore), le sue chiese antiche (S. Pietro, S. Floriano, S. Leonardo, il santuario della Madonna dell’Aiuto…), il castello di Segonzano (testimone di battaglie napoleoniche e del passaggio di Albrecht Dürer), le piramidi di Segonzano, le cave di porfido (che portano un prodotto trentino in tutto il mondo), la sua gente e le sue tradizioni merita assolutamente di entrare a far parte della lista dei patrimoni dell’umanità Unesco in quanto bene unico e da tutelare

Noi però non ci arrendiamo e, per sensibilizzare l’assessore Gilmozzi (che di certo sarà “unico”) e il resto della Giunta (evidentemente troppo impegnata a fare il bene del Trentino per girare la nostra bellissima valle), vi invitiamo a postare una foto della Valle di Cembra con la scritta #SeiUnica.

Michael Moser – Coordinatore AGIRE per il Trentino Valle di Cembra e Altopiano di Pinè






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*