Main Menu

Un capodanno ricco di eventi per l’altipiano della Paganella

Come ogni anno, in occasione del Natale e del Capodanno i paesi dell’altipiano della Paganella si vestono a festa con mercatini, presepi, villaggi natalizi, profumi e atmosfere montane. Il tutto all’insegna di un capodanno 2018 speciale per la Paganella… animato dalla tanto attesa neve che quest’anno è arrivata puntuale ed abbondante a tingere di bianco i cinque paesi dell’altipiano.

La novità più significativa è sicuramente la prima edizione dei Mercatini di Natale della frazione Maurina di Spormaggiore, “Tra i volti di Maurina, l’orso e i suoi mercatini”. Una prima edizione che vuole essere l’incipit di un appuntamento fisso ed unico per la Paganella, grazie alla sua location, ovvero gli avvolti della antiche case della frazione Maurina di Spormaggiore.

I 16 espositori dei mercatini di natale di Maurina sono nascosti tra le vecchie mura della piccola frazione per esporre le loro specialità gastronomiche e il loro artigianato. I mercatini di Maurina sono aperti tutti i weekend natalizi, ma in via del tutto straordinaria, sabato 30 dicembre 2017, l’apertura sarà prolungata fino alle 21.00 con l’accompagnamento musicale delle fisarmoniche dei “Sonadi”.

Seguirà, per l’ultimo dell’anno, un altro inedito appuntamento, la “Ciaspolada di fine anno” lungo l’antica Via Imperiale; lungo il percorso inaugurato l’estate scorsa per ricordare l’antica via che dal medioevo all’età moderna attraversava da nord a sud la val di Non, collegando Merano e il Tirolo con le Giudicarie.

La “Ciaspolada di fine anno”, organizzata dalla Cavedago Vacanze con l’aiuto di enti e volontari, quest’anno sarà in diurna – partenza alle 10.00 dalla piazza di Cavedago –  e seguirà un tracciato ad anello da Cavedago a Castel Belfort con l’accompagnamento di una guida professionista e con la visita guidata al castello. Non mancheranno i punti ristoro con prodotti tipici locali e, all’arrivo, il pranzo con l’immancabile polenta “conza”. Per info FB Cavedago Vacanze.

A queste due novità, non mancheranno i consueti appuntamenti natalizi di Andalo e Molveno. “Andalo paese nel bosco”, nel centro del paese, con l’atmosfera del bosco, il profumo del legno, gli animali delle nostre foreste e l’albero di natale ghiacciato, riconosciuto tra i più particolari d’Italia. A Molveno, in Piazza della Chiesa, per tutte le feste natalizie vi sarà l’immancabile “Villaggio dei Folletti”, un’atmosfera fatata con magici laboratori e tanti giochi per grandi e piccini.

Infine non mancheranno le mostre di presepi animate nei cinque paesi della Paganella. A Fai della Paganella la 13a edizione di “Fai e i so bambinei”, un percorso fra 43 presepi per le vie del paese; ad Andalo la mostra permanente di presepi e miniature che propone ammirevoli ricostruzioni di arte sacra, rappresentazioni minuziose di case popolari, avvenimenti religiosi e una serie di capolavori di solidarietà creati dalle mani esperte di Gino e Ivan Simoni. In ultimo, le mostre di presepi di Molveno e Spormaggiore, quest’ultima alla sua prima edizione, realizzate entrambe grazie alla collaborazione di associazioni, gruppi e privati.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*