Main Menu

Castel Lodrone trasformato in set per film a luci rosse.

Quando nel 2012 l’allora assessore provinciale alla cultura Franco Panizza arrivò in pompa magna a Castel Lodrone e davanti ad una platea di amministratori e cittadini annunciò il restauro del Castello nessuno pensava che un giorno potesse diventare un set per film Hard.

Per Panizza castel Lodrone, sarebbe diventato una delle più interessanti attrazione turistica della valle. Certo allora si era in aria di elezioni, e in quei frangenti come si sa bene, l’impossibile diviene possibile, a parole però.

Dell’attrazione turistica del Chiese in questi giorni si parla certo, ma per le avventure erotiche degli attori che hanno finito di girare il film vicino alle mura dell’antico castello.  Lo anticipiamo subito. L’interpretazione di  Susanna Bella, Michelle Garbo e Gilda Rubini, i tre attori porno protagonisti,  non è certo da premio oscar, anzi risulta piuttosto noiosa.

La trama, anche se in questo genere di film non interessa a nessuno, parla di una sorella che dopo essere andata in visita al castello, trovato chiuso poi nel bosco incontra il fratello dotato insieme ad un’amica guarda caso molto disponibile per un breve triangolo da consumare in mezzo alla natura.

Il titolo del film è  «Una sorella facile», dura 90 minuti, ed è già in vendita al prezzo di 2.50 euro a copia sul web, e in alcuni siti è anche esaurito. Prima delle elezioni Panizza aveva promesso il restauro e per questo erano stati messi a bilancio 2.2 milioni di euro e furono spesi 800 mila euro per sgomberare le macerie. Ma da quel momento, cioè dal 2012, i lavori si sono bloccati.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*