Main Menu

La Vecchia Signora non è la Befana, l’Atalanta bella come una Dea

Federico Bernardeschi regala la vittoria alla Vecchia Signora in terra sarda. Il gioiello di Carrara segna la terza rete (in serie A) con la maglia bianconera.

L’impresa è della Dea bergamasca che espugna l’Olimpico di Roma. Gli undici del “maestro” Gian Piero Gasperini, reduci dalla scorribanda di Napoli in Coppa Italia, superano i capitolini.

Gli orobici pur ridotti in 10 uomini, per l’espulsione di de Roon (doppia ammonizione) decretata dall’arbitro Guida, confezionano una gara gagliarda in formato da trasferta.

La Viola e la Beneamata si dividono la posta in palio. I gigliati acciuffano con Simeone il pareggio sui titoli di coda.

I Bauscia non vincono dal 3 dicembre scorso contro i Mussi Volanti (5-0) del trentino Rolando Maran.

Il Ciuccio liquida i veronesi dell’ex Fabio Pecchia. Le reti siglate nella ripresa mantengono i Partenopei in cima alla graduatoria.

E’ grintoso e vincente il debutto di Walter Mazzarri sulla panchina del Toro. Il sostituto di Miha spinge i granata nello scontro contro i Felsinei di Bologna.

Registriamo i successi di misura del Grifone a Marassi contro il Sassuolo e del Diavolo a San Siro contro gli Squali calabresi.

Nella zona calda il Benevento vince il suo secondo match nella massima serie; ancora tre punti per Roberto De Zerbi contro il Doria.

Sul tabellino del cronista annotiamo un solo rigore (a Ferrara) decretato e trasformato, la quaterna di Ciro Immobile, le doppiette di Massimo Coda e Mirco Antenucci, infine, l’autorete del clivense Tomovic nella gara dello stadio Marcantonio Bentegodi.

IL PUNTO Ventisette sono le reti realizzate (di cui dodici in trasferta) nella ventesima giornata di serie A.

Cinque, sono le vittorie tra le mura amiche (Napoli, Torino, Milan, Genoa, Benevento), tre i successi esterni (Juventus, Lazio, Atalanta), due i pareggi (Chievo-Udinese, Fiorentina-Inter).

IN PRIMO PIANO – Il Napoli alla prima giornata del girone di ritorno mantiene la vetta, il Benevento nonostante la vittoria chiude la coda.

I migliori arsenali offensivi sono quelli di Juventus (49 reti), Lazio (48) e Napoli (44). Il Ciuccio napoletano (sottraendo lo scettro alla Maggica) è il nuovo bunker (13 reti al passivo).

Tra le squadre che inseguono la gloria, il Doria conferma i “numeri”, discreto attacco (36) e torrione difensivo da assestare (29).

In coda, invece, il Grifone di Davide Ballardini subisce a spot (22) e fatica a concretizzare (16). Peggio dei rossoblù per la vena realizzativa sono il Benevento (13), Crotone (13) e Sassuolo (13).

SERIE A – Dopo 1800 minuti la classifica è la seguente: Napoli (51) – Juventus (50) – Inter (42) – Lazio (40) -Roma (39) – Atalanta, Sampdoria (30) – Udinese, Fiorentina, Torino, Milan (28) – Bologna (24) – Chievo (22) – Sassuolo, Genoa (21) – Cagliari (20) – Crotone, Spal (15) – Verona (13) – Benevento (7).

(*Udinese, Sampdoria, Roma, Lazio una partita in meno).

Nella classifica capocannoniere vi è il sorpasso, Immobile comanda con 20 centri, podio d’argento per Icardi con 18 reti, piazza di bronzo per Dybala con 14 sigilli.

IL TABELLINO –

Cagliari-Juventus (0-1) -74’ Bernardeschi (J)-

Roma-Atalanta (1-2) -14’ Cornelius (A),19’ de Roon (A), 56’ Dzeko (R) –

Napoli-Verona (2-0) -65’ Koulibaly (N), 78’ Callejon (N)-

Spal-Lazio (2-5) -5’ Luis Alberto (L), 19’ 26’ 41’ 50’ Immobile (L), 8’ rigore 30’ Antenucci (S)-

Benevento-Sampdoria (3-2) -45’+1’ Caprari (S), 69’ 84’ Coda (B), 90’+1’ Brignola (B), 90’+4’ Kownacki (S)-

Milan-Crotone (1-0) -54’ Bonucci (M)-

Genoa-Sassuolo (1-0) -80’ Galabinov (G)-

Torino-Bologna (3-0) -38’ De Silvestri (T), 53’ Niang (T), 85’ I. Falque (T)-

Fiorentina-Inter (1-1) -55’ Icardi (I), 90’+1’ Simeone (F)-

Chievo-Udinese (1-1) -9’ Radovanovic (C), 41’ autorete Tomovic (U)-

IL POST – Il torneo, dopo la sosta, riprende domenica 21 gennaio e lunedì 22 gennaio. Riportiamo l’elenco delle partite in programma: Atalanta-Napoli, Sassuolo-Torino, Sampdoria-Fiorentina, Udinese-Spal, Verona-Crotone, Lazio-Chievo, Bologna-Benevento, Cagliari-Milan, Inter-Roma, Juventus-Genoa.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it             www.perego1963.it






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*