Main Menu

Dopo l'ennesimo ritrovamento la Lega Nord interroga la giunta

Siringhe insanguinate sugli autobus: «necessarie le telecamere a circuito chiuso»

Ha senza dubbio spaventato molti la notizia del ritrovamento di una siringa sporca di sangue con relativo laccio emostatico sull’autobus della Trentino Trasporti in partenza da Trento verso Riva del Garda o Arco.

La scoperta è stata fatto dall’autista nella serata di venerdì che si è accorto della presenza della siringa quasi per caso.

Qualcuno ha usato la siringa per iniettarsi dell’eroina, senza tanto badare al luogo e alle persone presenti sull’autobus.

Quanto successo deve far riflettere anche in funzione del fatto che sulle linee in questione ogni settimana viaggiano migliaia di ragazzini, alcuni dei quali ancora in età infantile, che sono esposti ad una possibile letale contaminazione.

Ma non è la prima  volta che succede. Un sacchetto pieno di siringhe insanguinate e lacci emostatici erano già stati ritrovati nel mese di ottobre 2017 sui sedili di un’autobus che da Besenello conduce gli studenti a Rovereto, e che la sera precedente avrebbe percorso il tragitto Trento-Rovereto-Riva.

Proprio in quel frangente la Lega Nord aveva presentato subito un’interrogazione (5209/XV) ad oggi rimasta però ancora senza risposta.

Il Gruppo della Lega Nord chiedeva chiarimenti in merito al ritrovamento delle siringhe sottolineando il pericolo che il ritrovamento avrebbe potuto creare, sollecitando la Trentino Trasporti ad installare a bordo dei mezzi extraurbani telecamere e divisorie in plexiglas per gli autisti e a prevedere la presenza di controllori sugli autobus extraurbani nelle ore serali affinché possano controllare durante il servizio l’autobus.

Dopo il nuovo ritrovamento la Lega Nord presenta una nuova interrogazione dove chiede alla giunta provinciale per quale motivo ad oggi non sono ancora state installate telecamere a circuito chiuso sulle linee extraurbane e non sono presenti divisorie in plexiglas per gli autisti e se non si ritenga doveroso prevedere la presenza di ulteriore personale a bordo degli autobus extraurbani nelle ore serali






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*