Main Menu

A scuola di lobby. L’iniziativa del gruppo Alumni Unitn e della Rappresentanza di Bruxelles

Bruxelles – Lobbista, questo sconosciuto. Quella che fino a poco tempo fa, almeno per quanto riguarda l’Italia, era una professione guardata con diffidenza, è oggi per un numero crescente di giovani che escono dalle nostre università una prospettiva di lavoro sempre più attraente.

Bruxelles, sede delle istituzioni europee, è anche proprio per questo la capitale europea del lobbismo, con un vero esercito di “responsabili delle relazioni istituzionali” che si muovono tra i palazzi del quartiere europeo per tutelare gli interessi della categoria per cui lavorano.

Ma chi è un lobbista? E cosa fa di preciso?

È proprio con l’obiettivo di fare chiarezza sul ruolo del lobbista presso le istituzioni europee che lunedì sera la Rappresentanza della Regione europea Trentino – Alto Adige – Tirolo ha ospitato un evento organizzato dal gruppo Alumni dell’Università di Trento a Bruxelles, che raccoglie ex studenti dell’ateneo trentino residenti nella capitale belga.

A sfatare i vari miti su questa professione ancora nebulosa, sono stati un lobbista che opera, per l’appunto, nel settore europeo, cioè Camillo Toscani, EU Affairs Policy Officer presso ENGIE (settore privato), e Emanuele Barbarossa, funzionario  presso DG RTD della Commissione europea (settore pubblico).

I due relatori, con la moderazione di Martina Barbero, sono intervenuti per presentare la loro esperienza e aiutare i partecipanti a comprendere meglio quali siano, nel quotidiano, le attività specifiche e le sfide che la loro professione comporta.

Questa iniziativa si colloca all’interno della collaborazione con l’Ufficio per i rapporti con l’Unione europea, sempre molto attivo nell’organizzazione di eventi e iniziative in grado di valorizzare il contributo del nostro territorio sulla scena europea.

Valeria Liverini, direttrice dell’Ufficio per i rapporti con l’Unione europea della Provincia autonoma di Trento, ha salutato così l’iniziativa organizzata con gli ex alunni dell’ateneo trentino:

La vostra attività di networking qui a Bruxelles e la riflessione che avete avviato sul tema della rappresentazione degli interessi a livello europeo è di grande importanza. L’attività di lobbying è parte di un percorso di lavoro orientato ad avere un impatto su processi chiave per lo sviluppo del territorio. La Provincia autonoma di Trento, attraverso la piattaforma “EU TIPS”, promuove il coordinamento e il dialogo tra i principali stakeholder trentini e le Istituzioni europee, al fine di accreditare il nostro sistema ed evidenziate le priorità del territorio.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*