Main Menu

Una mostra per conoscere e riflettere

Le vittime del nostro benessere

Benessere significa ‘stare bene’, ‘esistere bene’.

Quanti sono i bambini del mondo che stanno bene? Quali sono?

Risposte che si trovano negli occhi di molti bimbi ritratti nelle fotografie della mostra organizzata dallAssociazione Grande Quercia, in collaborazione con il Comune di Rovereto.

Le vittime del nostro benessere è il titolo di un percorso, un viaggio di riflessione e conoscenza, fatto di immagini e che dal 22 gennaio al 15 febbraio 2018 sarà esposto presso la Sala Multimediale della Biblioteca Civica di Rovereto (in Corso Bettini 43).

“La mostra vuole presentare, soprattutto ai giovani, le realtà di altri Paesi, dove ogni diritto può essere calpestato, dove il lavoro minorile e lo sfruttamento sono all’ordine del giorno per produrre ciò che noi consumiamo” afferma Nicoletta Corradi, referente e organizzatrice della mostra.

“Spesso siamo ignari di quanto la catena di produzione coinvolga anche bambini, ‘che non hanno voce’, vittime di un sistema che pone al centro la ricchezza del nostro mondo.”

Fotografie, ritagli di realtà, come strumento di conoscenza e di presa di coscienza di quanto accade sotto il nostro stesso cielo, quello che avvolge le più ricche città del mondo e lo stesso che accarezza il buio di paesi senza più nome, se non quello della sofferenza.

Dov’è la giustizia, il rispetto dei diritti? Qual è il prezzo della nostra ricchezza?

Domande che arrivano fino al cielo, in cerca di una risposta che magari, proprio dopo aver visto la mostra, possa giungere nel cuore di ognuno di noi, affinché davvero tutti i bambini del mondo possano dire ‘sto bene‘.

La mostra è aperta anche agli studenti della scuola primaria e agli istituti secondari di primo e secondo grado, previa prenotazione al n. 0464/452251, Servizio Cultura del Comune di Rovereto (mail:istruzione@comune.rovereto.tn.it).

L’inaugurazione si svolgerà lunedì 22 gennaio 2018 alle 17.30 presso la Sala Multimediale della Biblioteca Civica di Rovereto (in Corso Bettini 43) alla presenza di Mauro Previdi, Assessore alle politiche sociali del Comune di Rovereto, Gianmario Baldi, Direttore della Biblioteca Civica di Rovereto, Raffaele Masto, della Rivista Africa e Amarildo Ajasse, Presidente dell’Associazione AfricaQuerote.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*