Main Menu

Pugni al PalaDozza, espulsi anche Gentile e Sutton

Basket: Gutierrez «loco», rissa furibonda a Bologna tra Aquila e Virtus

Meno 17 (60-43), 2 minuti e 54 secondi alla fine del terzo quarto al PalaDozza di Bologna tra Virtus e Dolomiti Energia Trentino. Aquila Trento senza mordente e frustrata, ma a ravvivare la gara dei trentini ci pensa Jorge Gutierrez che dà inizio a una rissa da far west. La gara è poi finita 82-75 per i virtussini. 

Qui sotto il video ripreso da Eurosport. Qui i commenti a caldo della società trentina.

Qui le sanzioni del giudice sportivo

Il playmaker messicano, non nuovo a reazioni istintive, si è tuffato su un pallone conteso a terra tra Hogue e Stefano Gentile. Nella lotta, probabilmente dopo aver ricevuto una manata involontaria, Gutierrez perde la testa sferrando un pugno in faccia a Gentile mentre era a terra. Da lì succede il finimondo.

Alessandro Gentile, fratello di Stefano e capitano della Virtus, cerca di farsi giustizia andando a caccia del giocatore messicano. Una autentica rissa da saloon, con tanti giocatori che perdono la testa. Ci si rincorre sul parquet, si strattonano tutti. Una fatica tremenda per riportare la calma e tenere lontani Gentile e Gutierrez. Anche Sutton, probabilmente beccato verbalmente, deve essere portato fuori dall’assistente allenatore Cavazzana e dal team manager Michael Robinson mentre discute animatamente con Slaughter.

Alessandro Gentile a caccia di Gutierrez

Dopo quasi 10 minuti di revisione delle immagini gli arbitri espellono Gutierrez, Alessandro Gentile, ma anche Sutton (migliore in campo nettamente per i trentini) che era stato reo di alzarsi dalla panchina e invadere il campo. Davvero una brutta immagine per il basket e lo sport che da tempo non assisteva a un combattimento del genere.

Sutton portato via

Dopo i 14 mila euro di multa della settimana scorsa, a causa di uno spettatore che aveva avuto un contatto con un arbitro in un momento di contestazione, quest’altro brutto colpo all’immagine della società aquilotta. Probabili provvedimenti contro Gutierrez, autore fra l’altro di una stagione non brillantissima dopo i trascorsi in Nba.

Qualcosa del genere era successa molti anni fa, nel 2004, nella lega americana al Palace of Auburn Hills di Detroit tra Indiana Pacers e Detroit Pistons. Ron Artest fu il principale protagonista di una autentica guerra che coinvolse anche gli spettatori sugli spalti.

La cronaca del match. La Dolomiti Energia, con Hogue in quintetto assieme a Gutiérrez, Sutton, Gomes e Shields, parte ancora una volta contratta in attacco, ma grazie al superlativo lavoro difensivo di Beto e Shavon riesce a non pagare le proprie difficoltà nella metà campo offensiva. Forray dà un po’ di linfa all’attacco bianconero con 5 punti consecutivi, ma Aradori risponde con la stessa moneta e i canestri di Lawson e Gentile permettono alla Virtus di produrre un parziale di 11-0 che spinge avanti i padroni di casa. Sutton segna due triple, ma quella di Umeh a fil di sirena vale il 21-13 con cui si chiudono i primi 10’ di gioco. Bologna continua ad attaccare con grande efficacia la difesa a zona dei trentini, punendo da vicino con Slaughter e Lawson: Sutton dopo aver commesso ad inizio parziale il terzo fallo personale torna in campo in versione Dom-inator e ricuce, almeno in parte, lo svantaggio accumulato dagli ospiti. I 16 punti e 8 rimbalzi del nativo di Durham però non bastano ad evitare i ragazzi di Buscaglia il meno 12 al termine dei primi 20’ sul 44-32.

La Dolomiti Energia non riesce a girare l’inerzia del match nemmeno nel terzo periodo di gioco: Aradori non sbaglia più un colpo, l’attacco dei bianconeri rimane imballato e impreciso. Intorno al finale di quarto poi un PalaDozza sbigottito assiste alla brutta parentesi della rissa che porta all’espulsione di Gutiérrez, Alessandro Gentile e Sutton (reo di essere entrato in campo dalla panchina). A quel punto i bianconeri, affidandosi al carattere di Forray e Flaccadori, provano a rimettersi disperatamente in partita: rientrati per due volte a meno 7 però (71-64 e 77-70) gli aquilotti non riescono a chiudere la clamorosa rimonta e devono arrendersi ai padroni di casa, trascinati da Slaughter (25 punti e 8 rimbalzi) e Aradori (19).

Segafredo Virtus Bologna 82
Dolomiti Energia Trentino 75
(21-13, 44-32; 67-53)
Segafredo Virtus Bologna: Gentile A. 6 (3/7), Umeh 6 (1/2, 1/4), Pajola ne, Baldi Rossi 9 (3/4, 1/3), Ndoja ne, Lafayette 1 (0/4, 0/4), Aradori 19 (3/6, 3/8), Gentile S. 4 (1/2, 0/1), Berti ne, Lawson 12 (3/6, 1/2), Slaughter 25 (9/11). Coach Ramagli.
Dolomiti Energia Trentino: Franke 3 (1/1 da 3), Sutton 20 (6/11, 2/2), Silins ne, Czumbel M. ne, Forray 13 (2/3, 1/5), Flaccadori 15 (4/5, 1/6), Gutiérrez 4 (2/6), Czumbel E. ne, Gomes 2 (1/3, 0/3), Hogue 10 (4/5), Lechthaler, Shields 8 (0/3, 2/3). Coach Buscaglia.
Arbitri: Tolga Sahin, Mauro Belfiore, Luca Weidmann.
Note: Tiri da due: Bologna 23/42, Trentino 19/36. Tiri da tre: Bologna 6/22, Trentino 7/20. Tiri liberi: Bologna 18/25, Trentino 16/17. Rimbalzi: Bologna 32 (Slaughter 8), Trentino 32 (Sutton 9). Assist: Bologna 17 (Lafayette 6), Trentino 11 (Flaccadori 4). Recuperi: Bologna 12 (Aradori 3), Trentino 10 (Forray, Flaccadori e Hogue 2).






3 Comments to Basket: Gutierrez «loco», rissa furibonda a Bologna tra Aquila e Virtus

  1. […] Basket: Gutierrez «loco», rissa furibonda a Bologna tra Aquila e Virtus  la VOCE del TRENTINO […]

  2. […] Basket: Gutierrez «loco», rissa furibonda a Bologna tra Aquila e Virtus  la VOCE del TRENTINO […]

  3. […] Basket: Gutierrez «loco», rissa furibonda a Bologna tra Aquila e Virtus  la VOCE del TRENTINO […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*