Main Menu

Fake news: Facebook chiede agli utenti di scegliere le testate più attendibili

Facebook farà scegliere agli utenti quali testate giornalistiche sono più credibili. Una decisione molto criticata quella del social fondato da Mark Zuckerberg che, cercando una soluzione per contrastare le fake news, aveva annunciato qualche giorno fa che sulle bacheche degli utenti appariranno meno post di pagine e aziende e più post delle persone amiche.

La bacheca di ogni utente quindi avrà un 5% in meno di post relativi a notizie dei vari giornali o link pubblicati da pagine seguite. Saranno invece di più i post degli amici e dei familiari, ovvero ci si informerà di più grazie alla mediazione e al “filtro” fatto dai nostri conoscenti invece che direttamente dalle fonti.

Dice Zuckerberg: “Avremmo potuto decidere noi, ma non è un tipo di scelta con il quale ci sentiamo a nostro agio. Abbiamo pensato di chiedere ad esperti esterni, ma non avrebbe risolto il problema dell’oggettività. Oppure avremmo potuto chiedere a voi – la community – e utilizzare le vostre risposte per determinare il ranking. Riteniamo sia la soluzione più oggettiva”.

Facebook chiederà agli utenti se hanno confidenza con una testata e li inviterà a darle un voto. I risultati però non saranno resi noti agli editori. Non sarà l’unico parametro ma insieme ad altri determinerà la classifica delle testate più “attendibili”. Un modo abbastanza discutibile di risolvere il problema perché pone il dubbio sulle influenze politiche, sulla posizione dominante delle testate più tradizionali e sul fatto che un utente medio possa essere obbiettivo nel determinare chi è attendibile.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*