Main Menu

Aquila mercoledì in Eurocup

Rissa Bologna: le scuse di Gutierrez e Sutton, la Virtus annuncia ricorso. Aradori: sentenza inaccettabile

Dopo i fatti accaduti al PalaDozza domenica nel match di Serie A fra Aquila TrentoSegafredo Virtus Bologna, il giudice sportivo ha squalificato Jorge Gutiérrez per due partite di campionato e Dominique Sutton per una partita (squalifica sostituita con un’ammenda di 3000 euro).

Tre giornate ad Alessandro Gentile e 1000 euro alla Virtus Bologna per il comportamento degli spettatori. La società virtussina ha già annunciato ricorso, i tifosi delle V nere sono rimasti esterrefatti dalle decisioni, a loro dire ingiuste, del giudice sportivo. Pietro Aradori, guardia di Bologna e della nazionale, ha definito sul suo Twitter inaccettabile la decisione.

Intanto però, attraverso un comunciato della società Aquila Basket, gli espulsi si sono scusati per il loro comportamento.

Gutierrez e Sutton (BonaLore Images)

Jorge Gutierrez“Riguardo all’episodio di ieri, voglio chiedere scusa per la reazione che ho avuto. Quando vesto questa maglia rappresento Trento, me stesso, la mia famiglia, la mia nazione. Il modo in cui ho reagito alla situazione che si è verificata ieri non è stato corretto nei confronti dello sport, non è stato corretto nei confronti delle due squadre, non è stato corretto nei confronti dei tifosi che sono venuti alla partita per supportare i propri colori e godere di un bello spettacolo. Quindi chiedo ancora scusa a tutti per la mia reazione”.

Dominique Sutton: “Voglio chiedere scusa alla squadra e a tutti i tifosi per la mia reazione di ieri. Ho sbagliato, sono il primo a saperlo, e ho lasciato il team in una situazione difficile comportandomi in modo non in linea con quello che un atleta, che deve essere esempio per i giovani appassionati di pallacanestro, dovrebbe fare”.

Sutton e Gutierrez in Eurocup (BonaLore Images)

Mercoledì 24 gennaio alle ore 19 la Dolomiti Energia Trentino torna già in campo per l’Eurocup (1-2) dove affronta al PalaTrento il Buducnost VOLI Podgorica (2-1) nel match valido per il Round 4 di Top 16. I bianconeri incontrano sul proprio parquet i montenegrini a una settimana di distanza dal 79-66 di Podgorica: sfida cruciale per entrambe le squadre, quella di mercoledì, visto che il Buducnost potrebbe addirittura già qualificarsi ai quarti di finale estromettendo i bianconeri in caso di vittoria e contemporanea affermazione del Lokomotiv Kuban, capolista del girone G, contro il Cedevita Zagabria.

La lunga settimana di grande basket al PalaTrento si chiuderà domenica 28 gennaio con un altro big match casalingo contro la Reyer Venezia.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*