Main Menu

Tania Cagnotto mamma: è nata Maya

Con una settimana d’anticipo è nata Maya, figlia della campionessa Tania Cagnotto e del marito Stefano Parolin. La piccola pesa 3 chili e 40 grammi. La Federnuoto ha condiviso con emozione il lieto evento della tuffatrice bolzanina che partorisce una femmina esattamente come a maggio accadde alla sua grande amica e collega trentina Francesca Dallapè.

Il messaggio della FIN: “Giungano a Tania e Stefano ed a familiari e amici le congratulazioni del presidente Paolo Barelli, dei presidenti onorari Lorenzo Ravina e Salvatore Montella, dei vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, del segretario generale Antonello Panza, del consiglio e degli uffici federali, degli staff tecnici delle nazionali di tuffi e dell’intero movimento. Benvenuta alla piccola Maya!!

Tania Cagnottto ha vinto 62 medaglie internazionali in carriera: 2 olimpiche (argento e bronzo), 10 ai mondiali assoluti (una d’oro, 3 d’argento, 6 di bronzo), 5 ai mondiali juniores (2 ori e 3 argenti), 29 agli europei assoluti (20, 5, 4) e 8 agli europei juniores (tutte d’oro), 3 in Coppa del mondo (tutte di bronzo), 5 in Coppa Europa (2, 1, 2). Il primato personale di punti nei tre metri individuali è 366.90 che ha stabilito il 21 giugno 2016 agli Assoluti open di Roma.

Il 24 settembre del 2016 si è sposata con Stefano Parolin. Testimoni di nozze l’amica e compagna di tanti successi Francesca Dallapè e l’altra amica Alison Gallmetzer. Con Stefano Parolin, commercialista e skipper, si erano conosciuti sette anni prima durante le vacanze in barca a vela costeggiando l’Elba. Cerimonia blindata e selezionatissima. Lunedì 15 maggio compirà 32 anni. In coppia con Francesca Dallapè, che il 4 maggio è diventata mamma di Ludovica, ha stabilito il record di vittorie agli Europei nei tre metri sincro: otto volte consecutive da Torino 2009 a Londra 2016, quando insieme firmarono anche la centesima medaglia d’oro della storia della Federnuoto agli Europei. Lo scorso maggio il ritiro con l’ultimo successo ai campionati italiani a Torino.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*