Main Menu

Eurocup: eliminazione vicina

Aquila beffata, Gutierrez: «Non dovevamo far fallo». Buscaglia: «Non siamo stati cazzuti»

Una Eurocup che è quasi finita per l’Aquila Trento dopo uno di quei match epici che restano comunque nella memoria. Il 106-105 in doppio overtime contro il Buducnost VOLI Podgorica regala ai montenegrini la quasi certezza della qualificazione a due match dal termine del girone di Top 16.

Forray ha messo 24 punti

La squadra di Dzikic si era imposta 79-66 anche all’andata, abbastanza facilmente, invece al PalaTrento ieri sera ha rischiato più volte di vincerla e perderla. Anzi per la verità alla fine del primo overtime sarebbe stato in teoria valido il canestro di Nikolic allo scadere, ma uno scherzo del cronometro ha convinto gli arbitri ad annullare e quindi a giocare un secondo tempo supplementare nel quale lo stesso Nikolic ha dato ancora una delusione più amara ai tifosi trentini con il 2 su 2 ai liberi a 1 decimo di secondo dalla fine.

“Penso sia la partita dell’anno”, ha detto il coach degli ospiti, Dzikic. “Partita durissima per noi. Trento ha grandi giocatori e grandi atleti. Sutton, Hogue, ragazzi di grande energia. Abbiamo una squadra molto unita nel nostro spogliatoio. Il calendario è pazzesco e forse non avremo nemmeno il tempo di gioire di questa bella vittoria. Alla fine del primo tempo supplementare gli arbitri hanno detto che non potevano fare diversamente, ma per fortuna poi abbiamo vinto noi, altrimenti non sarei stato molto contento di una sconfitta”.

Jorge Gutierrez deluso: “Abbiamo fatto degli errori, dobbiamo imparare da questo. Abbiamo giocato duro con impegno, se giochi duro gli errori accadono. E’ chiaro che con 1.3 secondi da giocare non dovevamo commettere fallo alla fine. Bisognava contestare il tiro e vedere cosa succedeva. Credo alla qualificazione? Siamo un gruppo forte, dobbiamo continuare a migliorare, competere e vedere cosa succede. Bisogna andare avanti, ci sono tante partite da giocare ancora. Il mio stato mentale? Siamo professionisti, sono sceso in campo per aiutare la squadra. La rissa? Sono cose che succedono e bisogna voltare pagina e prepararsi alla prossima partita”.

Coach Buscaglia“Non siamo stati cazzuti e consistenti. Probabilmente oggi la potevamo vincere. Purtroppo era una vittoria importante, saremmo stati un po’ contenti se Beto non avesse fatto fallo. Dobbiamo approcciare diversamente il gioco. Abbiamo commesso diversi errori. Loro hanno fatto canestri di talento. Ultimo tiro? Avevamo difeso anche bene. Nikolic ha preso palla e si è girato. Non dovevamo far fallo ma l’energia con cui corri ti porta a saltare”.

Foto servizio: BonaLore images

 






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*