Main Menu

Giovedì gnocchi!

Non è curioso che questo piatto così semplice sia diventato tanto famoso da aggiudicarsi un posto fisso nel menù della settimana?<

Non c’è un motivo preciso per cui è così, ma nella storia di tutte le cucine regionali il giovedì si preparano gli gnocchi.

E io non potevo certo fare diversamente anche se non mi sono accontentata dei classici gnocchi di patate, ho cercato qualcosa di diverso che li rendesse ancor più sfiziosi.

Tre varianti curiose, mentre li preparavo non ero sicura che avrebbero soddisfatto ne il mio gusto ne quello della mia famiglia, invece sono stati un successo.

In particolare quelli alla ricotta, che mi sembravano un pò scontati e dall’aspetto poco invitante per via della forma irregolare, sono stati invece una rivelazione perché nascondono un cuore morbido che si scioglie in bocca.

Potete personalizzare le ricette che vi suggerisco con il sugo che preferite o condirli semplicemente con burro fuso e grana.Buon appetito

Gnocchi di miglio con pesto di rucola

Dosi pere 4 persone
250 gr di miglio
100 gr di farina bianca 00
200 gr di rucola
20 gr di nocciole
5 cucchiai di parmigiano
80 gr olio evo
Sale e pepe

 

Sciacquare accuratamente il miglio sotto acqua corrente fredda e farlo lessare circa 25 minuti in 1/2 lt di acqua bollente salata (se durante la cottura si asciuga troppo aggiungere ancora un pò di acqua calda).

Nel frattempo lavare a asciugare la rucola e preparare il pesto tritando con un frullatore le nocciole e la rucola, aggiungere il parmigiano grattugiato e l’olio a filo in modo da ottenere una salsa liscia e cremosa; aggiustare di sale e pepe a piacere.

Quando il miglio sarà cotto scolarlo e metterlo in un robot da cucina, incorporare la farina mano a mano fino a raggiungere una consistenza piuttosto compatta. Formare gli gnocchi aiutandosi con un cucchiaino quindi tuffarli in acqua bollente salata per 3-4 minuti.

Versare in una padella un filo d’olio, sciogliere il pesto e far saltare gli gnocchi in modo che il sugo aderisca bene. Servire subito decorando con rucola fresca e qualche nocciola tagliata grossolanamente.

Gnocchi alle fave
Dosi per 4 persone
1/2 kg di fave lessate
300 gr di yogurt bianco
200 gr di ricotta
200 gr farina di riso
100 gr parmigiano
2 cucchiai di farina bianca 00
2 rametti di menta
Olio evo

 

Frullare le fave con 2 cucchiai d’olio, sale, pepe, le foglie di menta; aggiungere la ricotta precedentemente scolata, la farina bianca, il parmigiano e amalgamare bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate riposare per 30 minuti in frigo affinché l’impasto solidifica.

Successivamente ricavare delle palline della grandezza di una noce, aiutandosi con un pò di farina di riso; portare a bollore una pentola di acqua e buttare gli gnocchi quindi scolare quando vengono a galla con una schiumaiola.

Versare sul fondo dei piatti da portata un cucchiaio di yogurt bianco, adagiare gli gnocchi e servire con una manciata di pepe.

Gnocchi di ricotta e farina
500 gr di ricotta
4-5 cucchiai di farina
4 uova
1 cucchiaio di gana grattugiato
burro
sale

 

 

 

In una scodella mescolare tutti gli ingredienti e lavorarli sino a formare un impasto abbastanza consistente da cadere pesantemente da un cucchiaio.

Se fosse necessario aggiungere un pò di farina, a seconda della qualità della ricotta. Portare a bollore una pentola d’acqua quindi, usando un cucchiaio, far cadere delle piccole quantità di impasto della grossezza di una noce. Lasciar bollire gli gnocchi solo un paio di minuti quindi prelevarli servendosi di una schiumaiola. Condire con burro fuso e formaggio grana.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*