Main Menu

Oggi l'incontro Olivi - sindacati

Fucine Film Solution Ossana: situazione delicatissima, largo all’ipotesi di CIGO/CIGS.

In data odierna a Trento, presso la sede dell’Assessorato allo sviluppo economico della PAT, alla presenza dell’Assessore competente Alessandro Olivi e dei Sindaci di Ossana, Pejo, Pellizzano e Vermiglio, si è svolto l’incontro richiesto, congiuntamente con la Femca Cisl e la R.S.U., al fine di conoscere la situazione aziendale.

La Fucine Film Solution è un importante compendio industriale specializzato nella produzione di pellicole per l’ imballaggio alimentare e non solo che occupa circa 60 dipendenti.

L’azienda è presente in Val di Sole da oltre 40 anni e negli ultimi 10 anni ha cambiato almeno 5 proprietà (Solvay – Caleppiovinyl, Ineos, Bilcare, Dubag, Gramax, F.F.S.).

Negli ultimi anni, complice una situazione di mercato meno favorevole le cose si sono purtroppo complicate e hanno cominciato ad emergere problemi di “liquidità”. A fronte di ciò già nel Dicembre 2015 veniva definito un “lease back” con Trentino sviluppo con scadenza 31/12/2022.

A seguito dell’aggravarsi della situazione produttiva nonché la conseguente fermata delle attività e messa in ferie forzata delle maestranze avvenuta la scorsa settimana, i sindacati hanno pensato di approfondire la situazione/prospettiva aziendale.

«In particolare,  – spiega Mario Cerutti della Filctem Cigl –  vi è la necessità di verificare se lo stato di “tensione finanziaria” derivi da una dinamica “contingente”, cioè dovuta a un temporanea carenza di liquidità che però condiziona la fornitura delle materie prime necessarie alla produzione, oppure siamo di fronte a un situazione patrimoniale ben più grave. A tale riguardo, l’odierno incontro ha delineato un quadro finanziario molto complesso sul quale è necessario intervenire rapidamente e, a tale riguardo, ci è stato comunicato che “Trentino sviluppo” sta operando in maniera serrata».

«Sindacalmente, – termina Cerutti – preso atto di tale contesto e al fine di garantire la massima tutela delle maestranze, abbiamo richiesto la verifica della possibilità di attivare gli ammortizzatori sociali in primis la CIGO/CIGS. Su tali questioni vi sarà un incontro già nei prossimi giorni mentre, per Mercoledì 31 Gennaio pv., è previsto lo svolgimento di un Assemblea sindacale in Azienda»

L’assessorato provinciale, che sta seguendo la vicenda attraverso Trentino sviluppo, ha spiegato invece come siano in corso trattative con nuovi partners industriali interessati a subentrare rilevando la proprietà dell’azienda. Una soluzione, questa, all’insegna della continuità produttiva, che garantirebbe sicurezza ai dipendenti, tutelando al tempo stesso i soci che si erano impegnati, assieme a Trentino Sviluppo, nel sostenere il piano di rilancio della società.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*