Main Menu

Il Fuan «protagonista» della rivolta generazionale, antiborghese e antisistema

«’68 Ce n’est qu’un debut – Storie di un mondo in rivolta»

La presentazione del libro di Paolo Brogi dal titolo “‘68 Ce n’est qu’un dèbut – Storie di un mondo in rivolta“, che si terrà giovedì 1 febbraio p.v. alle ore 17.30 presso la Sala degli Affreschi della Biblioteca Comunale di Trento in via Roma 55, mi offre l’occasione di ricordare che la contestazione giovanile, alla fine degli anni sessanta, dopo il “miracolo economico” e l’avvento del “centrosinistra” in Italia (crisi del governo Tambroni e i fatti di Genova del giugno 1960) , – così come lucidamente analizzò Adriano Romualdi – ebbe all’inizio i connotati di rivolta generazionale, antiborghese e antisistema che la destra, all’inizio, non seppe cogliere.

Ciò che riuscì, invece, in pieno al PCI, che la piegò ai suoi interessi politici con una più marcata connotazione antifascista, filo resistenziale e cielleniste (coniugandosi perfettamente per decenni, fino alla caduta del Muro di Berlino, con il demitiano ” arco costituzionale“), che si interruppe ” bruscamente“, qualche anno dopo, con la cacciata di Luciano Lama, dall’Università dell’Urbe, ma che ebbe una tragica deriva negli anni di piombo (BR, Nuclei armati proletari ecc..)

La componente giovanile di destra più sensibile e attenta alla rivolta giovanile fu il Fuan (Fronte universitario di azione nazionale) che recitò un ruolo tutt’altro che trascurabile nella battaglia per lo svecchiamento delle Università (lotta al baronato accademico) e per il diritto allo studio. La sua presenza critica contribuì alla fine dell’UNURI (il parlamentino nazionale universitario nelle università) e determinò, con l’analisi e pratica politica di quegli anni, la formazione di una classe dirigente giovanile che negli anni successivi spinse il MSI alla lotta serrata alla partitocrazia per l’alternativa al sistema e per la repubblica presidenziale.






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*