Main Menu

Alessandra Corrente

 

Addio al dottore dei «sensibili»

A volte la morte si preannuncia, donando il tempo della preparazione, altre volte arriva improvvisa, inaspettata. Domenica 21 gennaio 2018 il mondo della medicina e non solo hanno subito una grande perdita: la vita del Prof. Giuseppe Genovesi si è improvvisamente fermata, lasciando stupore e dolore in molti dei suoi pazienti, dei suoi colleghi e di tutti coloro che lo avevano conosciuto e incontrato. Sposato, padre di cinque figli, specialista in Endocrinologia, in Psichiatria ed Immunologia, ricercatore presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale sezione Fisiopatologia Medica del Policlinico Umberto IRead More


Una mostra per conoscere e riflettere

Le vittime del nostro benessere

Benessere significa ‘stare bene’, ‘esistere bene’. Quanti sono i bambini del mondo che stanno bene? Quali sono? Risposte che si trovano negli occhi di molti bimbi ritratti nelle fotografie della mostra organizzata dall‘Associazione Grande Quercia, in collaborazione con il Comune di Rovereto. Le vittime del nostro benessere è il titolo di un percorso, un viaggio di riflessione e conoscenza, fatto di immagini e che dal 22 gennaio al 15 febbraio 2018 sarà esposto presso la Sala Multimediale della Biblioteca Civica di Rovereto (in Corso Bettini 43). “La mostra vuole presentare,Read More


10 anni del progetto Famiglie in rete: la voce delle famiglie

Cosa significa essere Famiglie in rete? Essere famiglia, dare all’altro un po’ di sé, del proprio tempo, del proprio spazio, del proprio essere. Partecipare ad un corso di formazione di tre serate, in cui si affrontano i temi della famiglia, del suo ciclo vitale, dell’accoglienza, dove ci si mette in discussione, ci si chiede a che punto si è del proprio ciclo vitale, dov’è la propria famiglia, quali legami sono stati costruiti e se sono stati ri-negoziati quelli con la propria famiglia di origine. Momenti in cui ci si poneRead More


Gli occhi di quei bambini: molto più di tante parole

L’Associazione Grande Quercia di Rovereto è tornata in Africa: questa volta l’attività di volontariato è stata svolta dalla Presidente Elisabetta Murdaca (giunta al suo terzo viaggio nel territorio africano) e dalla socia Francesca Togni. 18 giorni per Elisabetta e 25 giorni per Francesca al servizio degli ex bambini di strada del Mthunzi Center in Zambia, per donare e ricevere in uno scambio senza prezzo e senza sconti. Le emozioni sono davvero tante, si susseguono giorno dopo giorno, quasi a voler straripare come un fiume nel cuore di queste due donne.Read More


Pasta: ecco le marche prive di glifosato, tutte bio

L’Associazione GranoSalus continua le sue analisi sulla presenza del glifosato (qui l’articolo sulle precedenti analisi), il pesticida della Monsanto più diffuso al mondo, il cui utilizzo è stato appena autorizzato per altri 5 anni dai Paesi dell’Unione Europea, riuniti nel Comitato d’appello. Nella votazione, che si è svolta il 27 novembre scorso, 18 paesi si sono espressi a favore. Nove i contrari: oltre all‘Italia, hanno votato contro Francia, Belgio, Grecia, Ungheria, Cipro, Malta, Lussemburgo e Lettonia, mentre il Portogallo si è astenuto. A far pendere l’ago della bilancia è statoRead More


Un libro per raccogliere emozioni e valori di una vita

Parole che parlano di vita, che riescono a riportare alla memoria anche gli odori, i sapori della nostra vita. Il nostro passato è chiuso in un cassetto della nostra memoria, spesso lo lasciamo aperto così che si va a intrecciare ogni giorno con i passi del nostro cammino, altre volte è chiuso e abbiamo il timore al solo pensiero di aprirlo. É possibile dare il giusto posto ai ricordi? In che modo? Il Tuo Biografo (www.tuobiografo.it)  offre la possibilità di costruire la nostra storia: un abito cucito su misura per ognunoRead More


A Brentonico la scuola ha un cuore che pulsa

Si può fare lezione in biblioteca? O al parco? O al museo? A Brentonico i banchi sono stati messi da parte per molte ore scolastiche, lasciando il posto a nuovi luoghi di apprendimento, spesso dimenticati e poco valorizzati dalla didattica. La voce e le idee dei genitori, accolte dalla amministrazione, hanno creato un progetto dai profili davvero innovativi. “Nulla sarebbe potuto accadere senza la condivisione con un gruppo di genitori e insegnanti particolarmente motivati, curiosi, disponibili e senza la collaborazione e il contributo degli amministratori del Comune di Brentonico, cheRead More


Progetto Famiglie in rete: la solidarietà continua la sua corsa inarrestabile

Sono passati dieci anni da quel giorno. Il giorno in cui in un ufficio dell’ex AULSS 8, ora AULSS 2 Marca Trevigiana, distretto di Asolo, si cercavano delle risposte. Gli operatori avevano nella mente e nel cuore importanti domande a cui rispondere: Come poter aiutare le famiglie in difficoltà? Come fare in modo che le famiglie ritrovino la voglia di essere famiglia? Ecco che dall’ascolto arriva l’intuizione… Nessuna nuova invenzione ma un ritorno al passato. Perché non tornare indietro nel tempo e cercare di fare in modo che le persone ritrovinoRead More


Come dare brutte notizie in ambito medico.

Camice bianco e una cartella con i risultati degli esami. Attimi sospesi nell’aria del reparto di ospedale, che tanti hanno conosciuto. Parole che scalfiscono cuore e mente, in modo indelebile. Come dare cattive notizie in ambito medico è il frutto di anni di lavoro accanto a medici, infermieri e operatori sanitari e di un attento studio del libro inglese How to break bad news: A Guide for Health Care Professionals, di Robert Buckman e Yvonne Kason. Gli autori sono padre e figlia, Alessandro e Chiara Lucchini. Alessandro Lucchini è l’anima,Read More


Denis Mukwege: Il dottore che cuce le ferite del corpo e dell’anima delle donne

Ci sono ferite che la medicina cura e sana. Ci sono altre ferite, quelle dell’anima e dello spirito, che spesso cercano invano il loro balsamo risanatore. E’ possibile dimenticare una violenza così atroce e disumana come lo stupro? E’ possibile togliere dal cuore il peso di un dolore indescrivibile? Domande a cui solo le donne che hanno visto negli occhi quella brutalità possono rispondere. Chi le aiuta e le supporta è il dottor Denis Mukwege, medico e attivista della Repubblica Democratica del Congo. Specializzato in ginecologia e ostetricia, nel 1998Read More


Intoccabili: il romanzo – testimonianza della più grande epidemia di Ebola della storia

Una storia di orrori, dilemmi e umanità scritta da Valerio la Martire in collaborazione con Medici Senza Frontiere (MSF). Intoccabili è il romanzo-testimonianza di un operatore umanitario di Medici Senza Frontiere che, insieme a tanti altri colleghi, decide di mettersi tra l’Ebola e le sue vittime. Una storia vera, inaspettata e unica, un viaggio in un inferno dal quale nessuno è uscito indenne. Nemmeno quelli che ce l’hanno fatta.“L’idea del libro è nata dopo l’ultima missione di Roberto, il ‘dottor Robi’, come lo chiamavano i suoi pazienti a Monrovia. IlRead More


Pasta: ecco le marche contaminate dal glifosato

La trasmissione Report dello scorso 30 ottobre (ecco la puntata: Che spiga!) è andata a vedere da dove viene il grano con cui è fatto il piatto di pasta che quotidianamente è presente sulle nostre tavole. Il Canada è il primo produttore mondiale di grano duro e il paese da cui l’Italia importa ogni anno un milione di tonnellate. Lì le spighe sono coltivate con largo uso di glifosato, il diserbante più diffuso al mondo, prodotto dalla Monsanto, che secondo l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc – InternationalRead More


Essere insegnante o essere educatore? La voce della Vicepresidente del C.N.I.S. di Rovereto

Il primo vagito della neonata Associazione Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati (C.N.I.S.) di Rovereto è stato forte e chiaro: erano più di 30 gli insegnanti, educatori, genitori, provenienti anche da fuori regione, che hanno partecipato al seminario l’ABC della matematica: le cose che contano per il benessere a scuola. Il primo evento promosso dall’Associazione guidata dal Presidente Alessandro Laghi, che ha aperto la giornata formativa dell’11 novembre 2017 raccontando di come si sia ‘innamorato’ della professoressa Daniela Lucangeli, Presidente della sede nazionale dell’Associazione C.N.I.S., vedendo un suo breve video, in cuiRead More


Ruota Libera: un aiuto a due ruote

La bicicletta compie duecento anni. Nel 1816 un giovane tedesco, per far fronte alla morìa dei cavalli in Germania, che portò a una crisi inevitabile dei trasporti e a cavallo, immaginò e fabbricò un veicolo per rimpiazzare questi animali. Così nacque la famosa due ruote! (fonte) Questo mezzo è il cuore di Ruota Libera, la realtà roveretana di cui Michele Pedrotti è uno dei tre soci fondatori e primo Presidente. Sono passati quasi 5 anni dalla nascita dell’Associazione Ruota Libera. Tanti cambiamenti, tante novità e addirittura una nuova Bottega Sociale.Read More


Un film in difesa dei diritti dei bambini

Bambini senza paura. Stasera il film denuncia.

Una prima visione assoluta per grandi e per bambini. Stasera su Rai 3 alle 21.15. Una storia vera, quella del piccolo Iqbal, che rivive in un film d’animazione italo-francese intenso e ricco di significato. Nato in Pakistan nel 1983, Iqbal è stato un bambino operaio, sindacalista e attivista, morto alla tenera età di 12 anni. Di origini molto povere, a 4 anni già lavorava e a 5 fu venduto dal padre ad un produttore di tappeti, per pagare un debito. Fu costretto a lavorare incatenato per oltre 10 ore alRead More


Cristina Azzolini: mamma, insegnante, donna della politica

Vicesindaco e Assessore all’istruzione, formazione, ricerca e promozione delle pari opportunità del Comune di Rovereto, Cristina Azzolini racconta il suo rapporto con il mondo dell’educazione. Dal 2013 ha lasciato i banchi di scuola dei molti bambini delle scuole elementari a cui ha insegnato per dedicarsi al suo ruolo politico nella città della Quercia. Moglie, madre e nonna è anche grande appassionata di teatro. Come è nata la sua passione per l’arte dell’educazione? “Sembra banale dirlo, ma la mia passione per l’arte dell’educazione è nata quando ero ancora piccola, grazie allaRead More


A.A.A. Cercasi umanità

Anthony, il bambino originario della Sierra Leone di 5 o 6 anni, che il 13 novembre è stato trovato sotto il pianale del vagone di un treno merci alla stazione del Brennero, era solo, provato dal freddo e dal gelo, cianotico, riusciva a emettere solo qualche lamento e stringeva a se uno zaino di colore rosso e blu. (qui l’articolo) “Un fatto sconvolgente”, queste le parole del governatore altoatesino Arno Kompatscher, accaduto proprio prima della durissima presa di posizione dell’Alto commissario Onu per i Diritti umani in merito ad un’altra terraRead More


A tu per tu con il pedagogista Alessandro Laghi

Dopo l’apertura della sede locale dell’Associazione C.N.I.S. (Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati) e a pochi giorni dal primo evento che si svolgerà l’11 novembre dalle 9.00 alle 17.30 presso la scuola paritaria G. Veronesi di Rovereto, abbiamo incontrato il Presidente Alessandro Laghi, che insieme al suo gruppo di lavoro, sta portando avanti sul nostro territorio questo importante impulso nell’ambito dell’apprendimento, della ricerca e della formazione. Come ha conosciuto l’Associazione C.N.I.S.? “Ho conosciuto l’Associazione Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati grazie a delle amiche. Loro mi hanno parlato della professoressa Daniela Lucangeli, io incuriositoRead More


Mauro Previdi: da medico ad Assessore alle politiche sociali del Comune di Rovereto

38 anni di lavoro all’ospedale di Rovereto e poi la meritata pensione dal primo di gennaio 2016. Ma chi si ferma è perduto riporta l’antico detto e allora Mauro Previdi si è immerso a tempo pieno e a capofitto nel suo lavoro di assessore». Nato nel settembre del 1950, Previdi è arrivato a Rovereto nel marzo del 1978, giovane medico chirurgo. L’ospedale era aperto da soli quattro anni. «Ho seguito la sua evoluzione passo per passo, ne conosco le vicissitudini, ho sviluppato un legame inscindibile con la sua storia». IlRead More


Le parole di Pippo Fava

Il silenzio è mafia. Stasera al teatro Sociale di Trento.

Alle ore 22.00 del 5 gennaio del 1984 Giuseppe Fava, scrittore, giornalista e sceneggiatore viene ucciso da 5 proiettili alla nuca. La mano che preme più volte quel grilletto ha un nome: mafia. Nato il 15 settembre del 1925 in provincia di Siracusa, Fava affianca al giornalismo una brillante carriera di drammaturgo: il film ‘Palermo or Wolfsburg’, tratto dal suo romanzo ‘Passione di Michele’, vince l’Orso d’oro al Festival di Berlino nel 1980. Nello stesso anno, diviene direttore del ‘Giornale del Sud’, un quotidiano che denuncia con coraggio le attività mafioseRead More